Riscaldamento autonomo come risparmiare con poche mosse.

Tutti cerchiamo un modo per contenere i costi delle nostre bollette, che siano esse della luce o del gas.

Soprattutto nel periodo invernale la spesa energetica del gas naturale subisce un picco non da poco per le tasche degli utenti.

L’accensione degli impianti di riscaldamento, finora spenti, porta come ovvia conseguenza un maggiore consumo che si riflette sul budget familiare.

Le famiglie quindi, si organizzano in ogni modo per arginare gli sprechi.

In questo articolo vedremo come e dove è possibile adottare degli accorgimenti per evitare gli sprechi.

riscaldamento autonomo come risparmiare

Isolamento termico.

Se stai progettando la tua nuova abitazione o devi effettuare una ristrutturazione della tua casa, fai in modo di evitare ogni dispersione di calore.

Per fare questo, devi acquistare infissi che permettano una buona coibentazione.

Quelli di ultima generazione con doppi vetri e struttura in pvc e alluminio sono sicuramente i più adatti per questo. Cerca quelli che hanno prestazioni certificate sulle tenute all’acqua, all’aria e ai carichi di vento secondo le certificazioni europee.

Assieme agli infissi è fondamentale considerare gli eventuali cassoni che contengono le tapparelle.

Spesso infatti, soprattutto nelle case vecchie questi sono costruiti con materiali inadeguati e non isolati.

Di conseguenza c’è una continua dispersione di calore. 

Esistono inoltre sistemi di coibentazione estremamente efficienti per le pareti esterne e il soffitto di casa.

Acquista una caldaia di ultima generazione.

In fase di ristrutturazione o di installazione di nuovi impianti è da prendere in considerazione quello a pavimento.

Abbinando a queste le nuove caldaie a condensazione, così come per quelle a pompa di calore, a fronte di un investimento iniziale che comunque viene coperto dalle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica e le agevolazioni Irpef, si potrà avere un risparmio di circa il 35% rispetto alle caldaie tradizionali.

Se hai la possibilità acquista assieme alla caldaia un termostato intelligente, il cosiddetto “TADO”. Avendo la possibilità di programmare l’accensione e lo spegnimento della caldaia, regolarne la temperatura in qualsiasi momento e da qualsiasi posto attraverso il tuo smartphone, eviterai senz’altro inutili sprechi. Inoltre, a seconda del modello, potrai tenere sotto controllo i tuoi consumi ed intervenire nel modo più adeguato.

Manutenzione programmata della caldaia

Prevenire è meglio che curare, dice il detto e vale anche per una caldaia!

Per evitare che la tua caldaia si blocchi o produca meno calore del dovuto, è necessario provvedere tempestivamente alla manutenzione e pulizia di tutti quegli elementi facenti parte dell’impianto che si possono usurare.

Far eseguire da un tecnico qualificato, costantemente, la manutenzione non solo è obbligatorio per la sicurezza ed è richiesto dalla legge, ma è fondamentale per risparmiare sulle bollette del gas.

Ricordati comunque che, con piccoli accorgimenti, puoi contribuire all’efficienza del tuo impianto. Puoi, ad esempio, eliminare le bolle d’aria che si formano all’interno dell’impianto intervenendo sull’apertura delle valvole. 

come risparmiare gas

Con le cosiddette valvole termostatichepotrai anche intervenire sulla temperatura stessa raggiunta dal termosifone. Potrai ad esempio ridurre la temperatura nelle stanze meno frequentate della casa, evitando inutili sprechi.

Ricorda però che è meglio non spegnere mai completamente i termosifoni, in modo che non si formino in casa zone troppo fredde.

Una camera troppo fredda potrebbe comunque attirare il calore prodotto nelle altre camere facendo in modo che si abbassi la temperatura in tutta la casa.

Lascia inoltre i radiatori scoperti in modo che l’aria calda possa circolare per tutta la camera senza che sia in nessun modo intrappolata da tende o mobili posti davanti ad essi.

Purifica l’aria della casa

Anche in inverno, l’aria della tua casa va ripulita. Se puoi apri contemporaneamente le finestre per pochi minuti, magari nell’ora più calda della giornata. In questo modo potrai ripulire l’aria evitando di raffreddare troppo le pareti.

Riscaldamento autonomo come risparmiare trovando una tariffa più conveniente.

Spesso ci si affida alle esperienze di amici o alle recensioni per l’attivazione di un contratto per una fornitura di gas naturale. A volte può essere la soluzione migliore, altre invece può essere controproducente.

Ogni casa ed ogni famiglia infatti, hanno delle esigenze di consumo diverse. 

Un single ad esempio non userà il gas allo stesso modo di una famiglia.

Per questo motivo è sempre meglio affidarsi ad un consulente che ti indirizzi su quello che può essere il contratto più adatto a te e ai tuoi consumi.

Scelgo mette a disposizione diverse tariffe che vengono incontro alle esigenze di tutti.

Mettiti in contatto con noi per ricevere una consulenza gratuita.

riscaldamento autonomo